You are here:-, Novità, Vetrina-DinUovo – La Battaglia del Dinosauri

DinUovo – La Battaglia del Dinosauri

Con DinUovo ci si può sfidare a colpi di dinosauri. Nella prima fase della partita bisogna conquistare le uova dei dinosauri, in base alle diverse caratteristiche: dieta, postura ed era in cui sono vissuti. Dopo la schiusa delle uova si fanno combattere i propri dinosauri contro quelli degli altri giocatori. Sarà la freccia a dire quale abilità considerare (tra intelligenza, comportamento, corporatura, agilità e armi) e dunque quale dinosauro vince. In caso di pareggio si legge il domanDino, ma attenzione… il Paleontologo ha introdotto anche degli eventi preistorici.

La consulenza scientifica di uno dei più importanti paleontologi del mondo, Cristiano Dal Sasso, Lo scopritore di Ciro (il primo. E più famoso. Dinosauro italiano), dà a questo gioco, già vivace e divertente, una grandissima valenza educativa, differenziandolo da tutti gli altri giochi sui dinosauri.

Nel linguaggio comune la gente chiama DINOSAURI molti animali, anche assai diversi, semplicemente perché sono vissuti insieme ai veri DINOSAURI milioni di anni fa e sono ora estinti. Invece i paleontologi hanno scoperto che i DINOSAURI sono un gruppo particolare di rettili, accomunati da una caratteristica fisica: le zampe posizionate in verticale come colonne, sotto il corpo e non di lato – come invece si vede nei coccodrilli, nelle lucertole e nelle tartarughe. Questa caratteristica ha reso i DINOSAURI perfettamente adatti alla vita sulla terraferma: con le zampe a colonna potevano ben camminare, anche se erano molto pesanti. Ma come vedrete qui, non tutti i DINOSAURI erano enormi. Molti erano anzi grandi quanto un uomo, o più piccoli, e alcuni svilupparono piume e penne, trasformandosi – prima della grande estinzione della fine del Cretaceo – in quei vertebrati che oggi chiamiamo UCCELLI. Incredibile ma vero: pettirossi, aquile e polli sono i discendenti viventi dei teropodi (i DINOSAURI carnivori e bipedi). Questo è il motivo per cui troverete il Confuciusornis, uno dei primi uccelli, tra le carte di questo gioco. Non troverete invece gli pterosauri, come lo Pterodattilo e lo Pteranodonte, perché i rettili volanti non sono parenti degli uccelli, e dunque nemmeno DINOSAURI: le loro ali non portavano penne, ma erano formate da una membrana di pelle simile a quella dei pipistrelli. E qui non troverete nemmeno i rettili marini, come gli ittiosauri, i plesiosauri e i mosasauri, perché questi derivarono da lucertole primitive che trasformarono le zampe in pinne adatte al nuoto.

Come tutti i giochi, anche questo utilizza moltissimo i colori. Vi siete mai chiesti di che colore fossero i DINOSAURI? Nessuno lo sa poiché i pigmenti non fossilizzano e dunque i 4 colori dei 40 dinosauri in legno ce li siamo …inventati…, copiando un po’ dagli animali odierni. I 5 colori che rappresentano le abilità dei dinosauri invece non sono scelti a caso: abbiamo cercato di usare il linguaggio della natura, dove rosso significa pericolo e azzurro libertà, per esempio. È un linguaggio universale perché viene letto dall’istinto, animale o umano che sia. Dunque buon divertimento, con i DINOSAURI D.O.C. di CreativaMente!

By |2019-11-24T21:15:13+00:00novembre 30th, 2019|Categories: Giochi, Novità, Vetrina|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment