Binario Etico: Informatica Sostenibile.

ubuntu-wallpaper2Il costante “progresso” tecnologico ci suggerisce l’esigenza di avere a disposizione hardware sempre più potente.

E’ vero che le ultime generazioni di Personal Computer offrono una potenza di calcolo smisurata, ma è ancor più vero che la maggior parte degli utilizzatori non effettua operazioni di calcolo tali da richiedere chissà quali processori e tuttavia continuiamo a cambiare frequentemente i nostri Computer, dismettendo circa 130.000.000 (CENTROTRENTAMILIONI!!!) ogni anno.

E sappiamo bene che la gran parte dei componenti di un PC è composta da materiali altamente inquinanti che richiederebbero uno smaltimento differenziato che non sempre avviene.

Gli attuali sistemi operativi Microsoft (Vista, Windows 7, ecc.) hanno richieste molto pesanti in materia di quantità di RAM e di spazio su HD (Windows 7 occupa appena installato “appena” 9 GB sul disco) e questo condiziona fortemente le prestazioni del PC. Dovremmo quindi rivalutare le nostre esigenze informatiche e se l’utilizzo che facciamo del PC è “standard” (navigazione internet e redazione di documenti di test, disegno o calcolo) potremmo pensare di mantenere in uso PC tecnologicamente obsoleti utilizzando un Sistema Operativo Open Source Linux, meno esigente in termini di risorse.

Non va dimenticato inoltre che, nel mondo dell’Open Source, i Sistemi Operativi e la grandissima parte delle applicazioni sono scaricabili da Internet liberamente e gratuitamente e dal momento che i SO Open Source contengono già la suite OpenOffice o LibreOffice (programmi in grado di reggere tranquillamente il confronto con Microsoft Office, grazie anche alla sempre migliore trasportabilità dei documenti tra le due piattaforme) l’utilizzo di SO Open Source ci consentirà anche di sgravarci dai costi di questi programmi.

logoBinarioEtico3Se però siete comunque vittime della “smania” di innovazione tecnologica che colpisce molti utilizzatori (tra cui anche chi scrive) o avete l’effettiva esigenza di una applicazione inesistente su sistemi Linux, non buttate via il vostro vecchio PC (sia desktop che notebook) funzionante ma portatelo agli amici di Binario Etico, una associazione che si occupa di ridare nuova vita a PC obsoleti.

In alternativa, portatelo da Capoverso, provvederemo noi a consegnarlo a Binario Etico.

Qui a Capoverso utilizziamo, su PC “riciclati” vecchi di 5/6 anni, il Sistema Operativo Ubuntu con LibreOffice. Ubuntu (il cui nome è una parola che indica un’ideologia dell’Africa sub-Sahariana che si focalizza sulla lealtà e sulle relazioni reciproche delle persone) si sta diffondendo in maniera esponenziale grazie alla sua “leggerezza” e all’interfaccia grafica davvero semplice ed intuitiva.

<<Una persona che viaggia attraverso il nostro paese e si ferma in un villaggio non ha bisogno di chiedere cibo o acqua: subito la gente le offre del cibo, la intrattiene. Ecco, questo è un aspetto di Ubuntu, ma ce ne sono altri. Ubuntu non significa non pensare a se stessi; significa piuttosto porsi la domanda: voglio aiutare la comunità che mi sta intorno a migliorare?.>> (Nelson Mandela)

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un Commento