Pronti (finalmente!) per l’estate?

Con i primi caldi ci sentiamo spesso spossati o stanchi, e in questo periodo aumentano i consumi di integratori alimentari farmaceutici.

In questo articolo troverete molte informazioni su alcuni degli integratori disponibili da Capoverso utili per affrontare (in modo naturale) i cambi di stagione, l’imminente calura, scompensi vitaminici, dolori mestruali e molto altro. :)

Buona lettura!

LA POLPA DEL BAOBAB

Il frutto del baobab è noto per il suo elevato contenuto in acido ascorbico (Vitamina C), in particolare la polpa può fornire fino a 300 mg di vitamina ogni 100 g, quantitativo pari a circa sei volte quello contenuto in un arancia.
L’acido ascorbico svolge un ruolo estremamente importante sia dal punto di vista nutrizionale che terapeuticoLa vitamina C trova un impiego sempre più rilevante per le sue proprietà antiossidanti e per la capacità di proteggere l’organismo dai danni indotti dai radicali liberi.

Il frutto contiene inoltre quantità apprezzabili di altre vitamine essenziali, come la riboflavina (vitamina B2), indispensabile per uno sviluppo ottimale dell’organismo e per mantenere l’integrità cellulare di nervi, cute ed epiteli oculari, e la niacina (vitamina PP o B3), importante per la regolazione di molteplici funzioni metaboliche.
Inoltre, il frutto contribuisce all’apporto di alcuni 
minerali, e acidi grassi essenziali.
Il caratteristico sapore acidulo della polpa è dovuto alla presenza di acidi organici, quali l’acido citrico, acido tartarico, acido malico ed acido succinico.
 La polpa del frutto del baobab fornisce un quantitativo di fibre solubili (22.54%) ed insolubili (22.04%) che possono arrivare fino a circa 45 grammi per 100 grammi di prodotto.

La polpa del frutto di Baobab, protetta da un guscio legnoso di forma ovoidale e la foglia con la sua forma di mano umana, non ha la pretesa di essere una miracolosa panacea curativa, ma semplicemente, come testimoniano decenni di ricerche a livello mondiale, oltre che la millenaria medicina tradizionale africana e l’uso fatto ancora oggi da parte dei popoli Africani, riescono a riequilibrare e ripristinare le principali funzioni dell’organismo e dell’epidermide, regalando benessere ed energia. E non è affatto strano che da una delle piante più antiche e possenti del mondo si possa cogliere un rimedio di grande aiuto per noi piccoli uomini, senza che vi sia la distruzione della pianta e del suo ecosistema.

LA SPIRULINA
La Spirulina platensis è una micro alga azzurra spontanea che cresce in laghi salati con acque alcaline e calde. Conosciuta sin dall’antichità dai popoli della regione tropicale, è considerata un eccellente integratore alimentare naturale.

L’elevato contenuto di vitamina A rende la spirulina un mezzo eccellente per contrastare l’acne. Questa vitamina, infatti, regolarizza il funzionamento delle ghiandole sebacee e ne evita l’eccessiva secrezione e la congestione.

La spirulina è particolarmente efficace nella lotta contro l’anemia. Non solo apporta molto ferro, ma contiene anche nutrienti come le vitamine E,vitamina B12, l’acido folico e il rame, necessari per l’utilizzo ed il fissaggio del ferro.

Per l’ampia gamma dei nutrienti che la compongono e la loro pronta disponibilità, la spirulina è particolarmente indicata per aiutare il recupero delle energie nei convalescenti e nelle persone debilitate da una malattia o da un intervento chirurgico.

L’assunzione di spirulina è raccomandata in caso di malattie cardiovascolari. La vitamina F evita la formazione dei depositi di colesterolo, la vitamina E diminuisce i rischi di viscosità e di coagulazione del sangue (embolia), la vitamina A combatte la sclerosi dei vasi e il magnesio sostiene il lavoro del muscolo cardiaco.

Il consumo regolare di spirulina si è dimostrato efficace per diminuire il fabbisogno di insulina, moderare l’appetito incontenibile ed evitare fluttuazioni troppo forti della glicemia, inoltre la Spirulina apporta abbondanti quantità di vitamina E che ha anche la funzione di regolarizzare il funzionamento delle ovaie.

Quanto alla vitamina A, diminuisce i disturbi congestivi e i dolori premestruali, mentre il ferro previene la spossatezza e l’anemia che accompagnano i periodi premestruali.

Le malattie della pelle compaiono quando le ghiandole sudoripare e sebacee non riescono a eliminare tutte le scorie. Le vitamine del gruppo B presenti nella spirulina stimolano il metabolismo della cute, la vitamina A quello delle ghiandole sebacee e la vitamina E conferisce morbidezza e tonicità alla pelle favorendo il processo di cicatrizazione.
IL TE’ VERDE
Il tè verde o tè vergine è un tipo di tè composto esclusivamente da foglie di Camellia sinensis (o Thea sinensis) che durante la lavorazione non hanno subito alcun processo di ossidazione, lasciando così inalterate le proprietà antiossidanti dei polifenoli della pianta.

Come integratore alimentare efficace ha molteplici proprietà: regola il metabolismo e riduce l‘assorbimento degli zuccheri; induce un’ importante attività lipolitica che favorisce l’eliminazione dei grassi.
E’ un rimineralizzante utile per la pelle, i capelli e le ossa: è un antiossidante e combatte efficacemente i radicali liberi, rallentando i processi di invecchiamento; limita gli effetti negativi del fumo.
Le multi proprietà di questo prezioso alimento sono inoltre utili per il rafforzamento del sistema immunitario e per il benessere generale dell’organismo.

IL GUARANA’
Il guaranà viene estratto da una pianta che cresce nella foresta amazzonica. I suoi semi, quando sono maturi e si aprono, assomigliano a piccoli occhi.

Il sapore è amaro, astringente e lievemente acido, grazie alle sue molteplici proprietà si è meritato l’appellativo di “elisir di lunga vita”. Ha delle proprietà altamente energetiche e apporto calorico quasi nullo. È tonico, stimolante delle funzioni cerebrali; è diuretico, antidiarrocio, antiinfluenzale ed antinevralgico. Riduce gli stimoli della fame.

Ha un alto contenuto di caffeina ma non provoca gli effetti negativi ad essa associati poichè il guaranà viene ingerito sotto forma di polvere a matrice cellulosica e quindi progressivamente dissolto nell’organismo, con conseguente lentissima assimilazione della caffeina.
PROPOLI
L’azione della propoli è simile a quella di un antibiotico ad ampio spettro. Agisce su batteri e funghi e la sua azione dipende dalla concentrazione di sostanze microbiologicamente attive.

La propoli agisce anche su molti ceppi di virus, come quelli di influenza, raffreddore e herpes. I responsabili di quest’azione sembra siano i flavonoidi e la vitamina C presenti nella sostanza.

Di solito si usa nelle malattie autunnali e da raffreddamento delle prime vie respiratorie come mal di gola e raffreddore, perché è in grado di danneggiare e uccidere molti batteri e il suo effetto è proporzionale alla concentrazione utilizzata.

Ha il pregio di essere ad ampio spettro e cioè di essere efficace su molti tipi di agenti patogeni e di non essere oggetto di resistenza batterica.

http://www.saperesalute.it

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un Commento